Annunci

Category Archive Blog

Quello che c'è da sapere sulla vendita

Quello che c’è da sapere sulla vendita

Quello che c’è da sapere sulla vendita. Vuoi diventare un venditore? Sei spaventato? Credi di non potercela fare? Tranquillo. Una buona notizia: E’ l’unica cosa che fai da quando sei nato. Vendere non è un mestiere, e non è neanche una opzione. E’ la più grande opportunità che abbiamo nella vita, per cui è necessario soltanto prenderne consapevolezza. Non dico che sia semplice da raggiungere, questa consapevolezza. Ma impegnarsi per raggiungere questa condizione, può fruttare molto nella vita.

Si perchè, può cambiare completamente la vostra vita. Questo è uno di quei traguardi in cui vincere, non è semplicemente un traguardo. E’ un investimento duraturo. Fa cambiare il proprio modo di vedere.

Quello che c'è da sapere sulla vendita

 

Tags

Perchè vendere e non aspettare l’acquisto.

Perchè vendere e non aspettare l’acquisto. Andare incontro al proprio cliente, è anticipare la vendita. Ma non intendo fare le visite a potenziali clienti oppure inviare offerte speciali in lungo ed in largo. Anticipare il cliente è la forza migliore per vincere in una trattativa. Anticipare le mode, le richieste. Questo significa che bisogna essere sempre aggiornati e protagonisti nel proprio settore. E non essere spettatori e subire il mercato.

Come si può fare? In tanti modi diversi. Partecipare a riunioni di settore. Congressi in cui specialisti e potenziali clienti potrebbero essere nel pubblico. Corso di formazione specifici.

Perchè vendere e non aspettare l'acquisto.

Cosa occorre?

Insomma, bisogna imparare a costruire delle buone campagne pubblicitarie. Per farlo c’è bisogno di mettere insieme diverse competenze e non soltanto il vostro prodotto ed il suo prezzo. C’è bisogno di trovare il canale di comunicazione giusto, la giusta grafica, il giusto messaggio. Il prezzo da solo non fa tanto. Infatti spesso potrete scoprire che vende molto anche chi poi non ha un buon prezzo. Questo perché le proprie capacità di comunicazione sono eccellenti, e le persone percepiscono un affare in quella proposta. Ma poi semmai così non è.

Perchè vendere e non aspettare l’acquisto. Vendere e un’arte, e molti dei venditori classici quelli storici che usavano andare in giro a trovare nuovi clienti fisicamente, oggi sono in grande difficoltà. In tanti casi, sono addirittura scomparsi. Perché? Perché non hanno saputo veicolare le proprie capacità relazionali attraverso i nuovi media. In tanti non erano tecnici e basavano tutto la loro forza sulla empatia, Sul rapporto personale con il cliente. Oggi i nuovi sistemi digitali di comunicazione, non consentono affatto di trasferire questa empatia. O quantomeno è molto raro che avvenga. Per questo aziende in difficoltà non troveranno con questa forza vendita uno sbocco Nel digitale punto spesso hanno dipendenti che hanno competenze maggiori di quelle della vecchia forza vendita nel Digital. Ma non attuano politiche di ricondizionamento delle competenze lavorative trasformando semmai un magazziniere nel nuovo business Manager aziendale. Infatti spesso può capitare che questo magazziniere ha un’importante negozio eBay su cui vende per centinaia di Euro Semmai anche al giorno, i prodotti artigianali costruiti dalla moglie. Insomma i vecchi modi di fare, i vecchi modi di pensare, la reclusione a tutto ciò che è nuovo e novità, è spesso la causa dell’insuccesso nella trasformazione da vecchio processo di business, a nuovo ed al digitale.

Tags

L’offerta in tempo di crisi

L’offerta in tempo di crisi, è un’attività complessa. La prima cosa da dire è che non sempre è consigliabile, anche perchè i periodi di crisi spesso, nascondono opportunità. Mi spiego meglio. Non è conveniente fare offerte a ribasso in un momento di crisi. La crisi non viene solo per voi. Anche la vostra concorrenza subirà la crisi. In questo scenario, tutti giocano al ribasso. La sensazione ricorrente è proteggersi accaparrandosi sempre lo stesso numero di lavori possibili. Nessuno pensa che anche in periodo di crisi, esistono clienti facoltosi. Diminuiscono, sono pochi ma continuano ad esistere. Ed il vostro obiettivo deve essere quello di rivolgervi a loro. Trovare i clienti ricchi. C’ è un problema. Ed anche in questo caso scommetto che state sbagliando ancora. Non è difficile trovare loro. È difficile che loro scelgano voi. Perché? Perché i clienti importanti sceglieranno fornitori importanti. Per questo, se non siete già importanti, lo dovrete diventare. Ed indovinate cosa potrebbe esservi utile? Il M A R K E T I N G.

Pensare in grande, fa diventare grandi. E la concorrenza in questo non c’è. Non tutti hanno le carte in regola per diventare grandi. Solo chi decide di diventarlo con sacrificio e costanza, può diventarlo. Ed ora vi svelerò l’ ingrediente magico: “Il tempo”. Infatti, vi conviene partire per tempo. Solo così riuscirete a vincere. Chi si prepara è vicino alla vittoria.

Tags,

offerta speciale

Creare un’offerta: Come ti scelgo la promozione

Creare un’offerta può sembrare un’operazione banale. Ti scelgo un prodotto, ti applico uno sconto, ed ecco la mia offerta. Sembra facile, ma questa di sicuro è la peggiore offerta che si può creare. Perchè incide tantissimo con i nostri utili aziendali. Diminuendo il prezzo di vendita, diminuiscono gli utili. E non dimentichiamolo: le aziende vivono di utili e non di fatturato. Questa è stata la più grande lezione dell’11 Settembre. Ma del resto qualsiasi persona intelligente lo sapeva, anche senza bisogno di provare crisi in borsa. Soltanto che quando tutti si muovono in un senso, questo diventa “senso unico”. Tantissime aziende hanno chiuso dopo quella data, anche se non coinvolte in quello specifico meccanismo, avevano in realtà esposizioni bancarie consistenti ed impareggiabili. E siccome in crisi è entrato proprio il sistema bancario, automaticamente loro sono annegate nel loro meccanismo di fatturato a tutti i costi. Si, è proprio il caso di dire “a tutti i costi”.

 

Creare un'offerta

 

Del resto questo non è l’unico sistema per mettere in offerta un prodotto. Volete qualche esempio? Bene: E’ possibile fare una promo a valore. Sconto del 10% per fatturati superiori a 100,oo Euro (calcolando opportunamente lo sconto per fatturato). Poi esistono ulteriori modalità: Spedizione gratuita (la più gettonata), Ed ancora: Sconti quantità. Insomma non voglio insegnare nulla a nessuno, ma il mestiere del venditore non è poi così complesso. Come tutte le attività del mondo richiede esperienza. Creare un’offerta non è complicato quindi, ma nasconde insidie e problematiche per nulla secondarie. Se poi lo scenario in cui l’azienda si trova ad operare è quello di crisi economica, le cose si complicano.

Tags,

Quanto tempo occorre nel Web Marketing per raggiungere risultati ?

Quanto tempo occorre nel Web Marketing per raggiungere risultati ? Eccoci arrivati nel mondo delle favole. Si il mondo delle favole. Ognuno ne racconta una. Ma soprattutto in tantissimi credono alle favole. Ma procediamo con ordine per fare chiarezza.

Facciamo chiarezza sui falsi miti

Per prima cosa, decidiamo che tipologia di visibilità vogliamo avere. Visibilità a breve termine oppure visibilità a lungo termine? Le cose differiscono tantissimo tra di loro. Perché coinvolgono lavori assolutamente diversi.

Visibilità a breve termine

Per la visibilità a breve termine si può fare (o meglio cominciare) anche da soli. In che senso? Basta fare un post su un Social, e sponsorizzarlo. Si comincia così, specie se si fa da soli. Piano piano si imparerà a centrare la comunicazione, perchè è facile che i primi post non ottengano i risultati sperati. E perchè? Perchè l’immagine usata non è abbastanza invogliante. Oppure perché il testo del post non cattura sufficientemente la curiosità dei lettori. Oppure perchè non si è sponsorizzato bene, ovvero non si è centrati uno dei seguenti obiettivi: Target geografico, interessi e ultimo ma non ultimo, il Budget. Infatti tutto questo fare e rifare si traduce comunque in una “spesa”. E spesso con 2 Euro non si diventa famosi. E neanche con 20 Euro. Ma che dire: “Provare per credere”

Visibilità a lungo termine

La visibiltà a lungo termine invece, richiede conoscenze specifiche elevate. Per prima cosa, bisogna disporre di un sito web adeguato. Cosa significa? Deve essere bello? Be, di certo l’unica cosa che vede un cliente è che il proprio sito web sia bello. E basta. Vorrei fare con voi una semplicissima riflessione uscendo dal mondo digital, ed entrando nella quotidianità della vita di ognuno di noi. Ci capita (do per scontato che capiti anche a voi) che in una determinata zona, dove abitate o lavorate, apra un nuovo bar. Questo Bar è bellissimo. Il proprietario ha speso milioni di Euro per renderlo “affascinante”. Ed è effettivamente talmente bello che vi viene da dentro di entrare e prendere il caffè. Ma capita anche spesso, che il personale non sia così eccezionale come la location, e soprattutto che il Caffè sia assolutamente “comune” o addirittura “pessimo”. Per questo motivo, la prossima volta che volete prendere il Caffè, ritornate ad andare in quel piccolo esercizio che da decenni non rinnova, ma che quando vi serve un caffè lo fa con cortesia ed eleganza, per non parlare poi della qualità del prodotto. Tutto eccezionale. Ed anche se non è il più bello, è il vostro preferito.

Tags,

Video presentazione Supporto Marketing

Ecco il video presentazione Supporto Marketing di Agosto 2018

Conosco e condivido quel modo di dire:

“Meglio un disegno che mille parole”. Per questo abbiamo creato la nostra presentazione. Non per la moda di pubblicare anche noi sulle piattaforme video di condivisione. La video presentazione di Supporto Marketing, si pone l’obiettivo di “comunicare”. Con velocità ed un criterio organico. Consigliamo a tutte le aziende di avere una video presentazione così fatta e strutturata. Oggi, sostituisce il bigliettino da visita. Può essere scambiato velocemente in ogni tipologia di comunicazione, come WhatsApp, Email e Chat varie.

Molti non hanno una propria video presentazione, una vera e propria Brochure Video della propria attività, perchè pensano di non averne bisogno. Inoltre, non avendo dimestichezza con le tecnologie, non realizzano nulla. Non dimentichiamo che esistono i consulenti e gli specialisti per poter costruire questo tipo di prodotti. Chiaramente, voi non ne avete bisogno, ho fatto molti podcast nello spiegare questo principio “del fai da te”.

A voi la scelta. Chiaramente.

Tags

Chi è il Copywriting

Chi è il Copywriting? Una volta si chiamava “Scrittore”. Ma il Copywriter è qualcosa di diverso. Al passo con il tempo, il Copywriter è colui che scrive cose su un sito web o comunque sul Digital, al fine di condizionare scelte e decisioni.

Un incrocio magico tra uno stregone, ed uno scienziato. Scherzi a parte, non serve più scrivere “soltanto”. La necessità moderna è: “Convincere”.

copywrintig-supporto-marketing

Ecco il vero lavoro del Copywriter. E come fa? Quali sono gli strumenti a sua disposizione? Che risultati può raggiungere?

Per prima cosa bisogno scrivere in cognizione di causa, ovvero per raggiungere obiettivi specifici. Ad esempio, si può scrivere per convincere più persone possibili, ad ottenere uno sconto sul primo acquisto. A questo punto, il testo deve spingere i lettori a lasciare dei dati, in particolare una email. Dopo di che con azioni successive (entrando in un funnel) l’utente riceverà il codice. Ma questo deve spingerlo a fare il primo acquisto.

La missione del Copywriter è “installare” curiosità o necessità di acquisto in quell’utente, tanto da spingerlo al primo acquisto.

Tutto sembra semplice, raccontato così. Ma di fatto non lo è. Soprattutto sembra banale farlo. Cosa ci vuole. Scriviamo un testo, vediamo se qualcuno si registra e speriamo che acquisti. Questo è quello che potrebbero fare i più.

Un Copywriter non possiede la bacchetta magica, ma la sua esperienza e competenza specifica nella materia, può metterci una marcia in più. Ma una grossa marcia.

A questo punto è chiaro che un Copywriter è indispensabile se vogliamo costruire un Business online di successo.

Per dirla in parole più semplici, possiamo allestire il nostro nuovo negozio fisico, facendo una bella tinteggiatura alle pareti, e comprando qualche oggetto all’Ikea, possiamo costruire un ambiente confortevole.

Ma se ci rivolgiamo ad una ditta specializzata, ogni dettagli del nostro nuovo negozio sarà realizzato per facilitare l’esperienza d’acquisto dei nostri clienti. Ed il più delle volte funziona.

Tags,

cosa ci attende all'aeroporto

Cosa ci attende all’Aeroporto

Cosa ci attende all’Aeroporto

Quello che vi propongo oggi, è un Video ufficiale della KLM. In questo video, si può vedere cosa accadrà negli aeroporti per i passeggeri di KLM. Quello che vedrete è un aiuto concreto ad una determinata categoria di passeggeri. Immaginate l’utilità per chi non ha grandi dimestichezza con le indicazioni, per gli anziani, per le mamme (o papà) in viaggio con più di un figlio, portatori di Handicap e tanto altro ancora. Ma non andiamo oltre. Guardiamo prima il video.

 

Il tema dei Robot, tra tutti i nostri argomenti, è molto attuale. E credo che da qui in avanti dedicherò molta attenzione al mondo dei Robot. O per dirla meglio, dedicherò sempre più attenzione ai Robot che stanno per arrivare nella nostra vita. Le stime? Tra quanto tempo cominceremo a vedere i primi? Mi dispiace dirlo, ma è già cominciato tutto. E ve lo dimostro. Avete presente quell’affare presentato qualche Natale fa (oggi è il 2018) per spazzare casa autonomamente? (Per ovvie ragioni pubblicitarie non posso fare il suo nome). Ecco, è già cominciato tutto da qualche anno.

Il Futuro?

Il futuro spaventa sempre un pò, ma oggi siamo maggiormente coscienti che spaventa gli ignoranti, ovvero coloro che ignorano. Rimanete sintonizzati su questa rubrica, ed insieme costruiremo una cultura sui Robot, molto significativa.

Presumo che già in questo Natale (Natale è un mese importante per il Marketing dei nuovi prodotti) vedremo altre novità, ma ancora di più nei prossimi anni, per avere entro il 2020, i primi robot domestici. Queste sono le previsioni che ho letto in lungo ed in largo in rete, e che codivido pienamente. La stessa presenza attiva di Google Home anche nel listino di Amazon, ne è la controprova. Non sai cos’è Google Home!!! Allora non puoi perderti questo speciale.

E come diceva (proprio)  un personaggio della fantascienza: “Che la forzao sia con te” (o una cosa simile).

Tags,