Adalberto Maria Merli presenta i suoi libri

Immagini copertina libri MerliIl grande pubblico lo conosce come fine attore de “La freccia nera” dove interpreta la sporca canaglia citata anche nella sigla iniziale, o ancora ne “La cena” di Ettore Scola. Adalberto Maria Merli però è stato anche un sopraffino doppiatore di attori holliwoodiani ed altrettanti film che sono rimasti nella nostra memoria. Ha prestato la voce, tra gli altri,  a Clint Eastwood, in Million Dollar Baby (con il quale ha vinto il Nastro d’argento 2006 per il doppiaggio), Jack Nicholson, in Qualcuno volò sul nido del cuculo, Malcolm McDowell in Arancia meccanica. Interessante la sua trasversalità in quanto ha lavorato anche in film d’animazione come Gli Incredibili, Monsters & Co., Le follie dell’imperatore, Cars – Motori ruggenti e Rango.   Da qualche anno però ha deciso di mettere nero su bianco le sue esperienze scrivendo ben due libri che raccontano la sua infanzia ma anche le vicende che lo hanno portato alla carriera artistica e lo ha raccontato come ospite nella rubrica condotta da Simona BuonauraLeggendo…pensando” in onda su SM Radio alle 19 di ogni Giovedì ed in replica tutti i giorni. Si tratta di Mangereta e Scherzi, risate e qualcosa di serio  entrambi editi da La Nave di Teseo, due autobiografia un po’ diverse dal solito. Entrambi i libri hanno svelato alcuni episodi importanti del novello scrittore che lo hanno portato da Roma ad alcune città del Friuli per poi ritornare nella città eterna. Il titolo del primo libro “Mangereta” riporta ad una modo di dire friuliano ed era un appellativo che la nonna materna di Berto, 13 enne protagonista della storia, gli dà perchè mangia con voracità ed in continuazione. La storia parla di una famiglia normale, come ha sottolientato l’autore, che ha vissuto gli anni delle seconda gierra mondiale. Il secondo libro invece racconta gli incontri con grandi protagonisti della nostra cultura e spettacolo, più di trecento, che l’autore ha incontrato ed a cui talvolta ha fatto qualche atroce scherzo. Nella puntata ne racconta uno. Tra i vari personaggi conosciuti Sartre, Chagall, Sordi, Mastroianni, Catherine Deneuve, Alain Delone tanti altri. C’è dascommettere che non si fermerà qua e scriverà ancora altri libri.

 1,151 total views,  2 views today

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.