Inbound Marketing: 7 Consigli essenziali per potenziare il tuo business

inbound marketing

Inbound Marketing: 7 Consigli essenziali per potenziare il tuo business

Fare Inbound marketing è fondamentale per potenziare il tuo business. L’Inbound marketing è un’attività basata sulla pubblicazione e condivisione online di contenuti editoriali informativi che rispondano alle domande dei tuoi potenziali clienti per attirarli nella tua rete.

Chi fa Inbound marketing di solito si serve di un blog aziendale per pubblicare prodotti nuovi ed esclusivi ben indicizzati per parole chiave selezionate, usando i social media per il coinvolgimento online multicanale degli utenti. Seguendo questi step puoi catturare nuovi contatti da convertire in lead sul tuo sito Web attraverso inviti all’azione, moduli online da compilare, pagine di destinazione con form per registrarsi e offerte di contenuti gratuiti scaricabili (come eBook, guide, infografiche, ecc). I lead possono diventare clienti inviando automaticamente email periodiche promozionali e di vendita ben cadenzate e dal contenuto predefinito.

Non c’è dubbio che il marketing Inbound sia una metodologia potente e comprovata che può diventare un importante motore per incrementare gli affari per la tua azienda. Il feedback che riceviamo spesso dai nostri clienti è che non tutti i professionisti forniscono quelle informazioni necessarie alle aziende per partecipare ad una campagna Inbound con gli occhi ben aperti.

Ecco perché noi di Supporto Marketing abbiamo messo insieme sette oneste intuizioni, essenziali e pratiche che forse potresti non conoscere. Queste informazioni sono utili se vuoi cominciare l’attività di Inbound marketing e se già ne hai una in corso, ma i risultati prodotti non sono quelli che ti aspettavi.

Inbound Marketing: 7 Consigli essenziali per potenziare il tuo business:

 

1) L’Inbound marketing non funziona se non hai nulla di interessante da dire

Nessun marketing può funzionare bene senza contenuti interessanti. Evita di ripetere le stesse cose dei tuoi competitor, cerca di presentarti in modo innovativo, trova la tua USP, ovvero la tua proposta di vendita originale e unica per distinguerti sul mercato. Inbound, outbound, upbound o downbound: non fa differenza se non si hanno le storie giuste per informare i potenziali clienti al momento giusto.

2) Non avere fretta

Nessuno sa dire con precisione quanto tempo occorre per ottenere la trazione con il marketing Inbound. Se hai un traffico di visitatori costante verso il tuo sito Web, è possibile ottenere una manciata di contatti anche nel giro di una settimana o poco più. Anche se l’approccio più efficace è quello a lungo termine per la generazione di una macchina che metta in gioco tutti i pezzi correttamente.

La creazione di un sistema di generazione di lead sostenibile, prevedibile, ripetibile e scalabile può richiedere da tre mesi a tre anni. Ci sono molte variabili che influenzano il tempo necessario per raggiungere questo risultato. Alcune di queste variabili includono te, i tuoi concorrenti, il tuo settore, il tuo budget e il tuo team di lavoro.

3) Investi

Qual è lo stato attuale delle tue risorse? Stabilisci i tuoi obiettivi e un budget mensile significativo da destinare alla campagna di Inbound. Se hai zero contenuti, la prima cosa da fare è definire un buon piano di content marketing. Se il tuo sito Web è un disastro, hai bisogno di metterlo a nuovo. Se il tuo team di vendita non ha un processo di vendita collaudato o strumenti di vendita per email, hai certamente bisogno di crearne. Se il budget che hai pensato è troppo alto, cerca di ridimensionare le aspettative per la crescita dei ricavi aziendali, adeguandole alle risorse di cui disponi. Più vuoi crescere, più devi investire nel marketing.

4) Fai la tua parte

Nessuno conosce la tua attività come te! Qualunque esperto di Inbound marketing può mettere a disposizione le sue competenze, ma una campagna ben riuscita necessita della tua esperienza. Ciò significa che dovrai collaborare per commercializzare al meglio la tua attività. Per fare un ottimo lavoro di Inbound, è necessario condividere il programma con l’intera azienda. Lascia che tutti sappiano cosa stai facendo e perché lo stai facendo.

5) Richiedi test continui

Il marketing Inbound è un approccio al marketing in tempo reale e basato su dati. L’aspetto più vantaggioso è che i dati che raccogli ti permettono di sperimentare e di applicare una prospettiva di miglioramento continuo al tuo marketing rispetto alle strategie impiegate. Alcuni test sono così piccoli che la maggior parte dei clienti non se ne accorge nemmeno: cambiare il titolo e il sottotitolo di un testo, rimuovere un campo da un modulo, cambiare il colore di sfondo di un pulsante CTA. Questi piccoli test si sommano a grandi risultati.

6) Impara dagli errori

Anche nel marketing Inbound i risultati non sono scontati così come non lo è il successo delle tue campagne. Può capitare di commettere errori e questo potrebbe rivelarsi un bene perché in questo modo puoi assicurarti di non ripetere gli stessi. Se non commetti mai un errore, non stai provando abbastanza nuove tecniche o applicando tutti gli strumenti utili.

È importante che il tuo team abbia un piano di emergenza nel caso in cui sorga un problema, quindi devi sapere in che modo aggirarlo e come procedere per recuperare la situazione.

7) Il marketing Inbound può comprendere le tecniche tradizionali

Gli esperti di Inbound sono prima di tutto esperti di marketing. Ci sono alcune circostanze in cui le strategie tradizionali hanno perfettamente senso. Ad esempio, puoi partecipare a fiere o a conferenze, assicurandoti di generare lead reali, di acquisire le informazioni di contatto dei tuoi potenziali clienti, facendo in modo di offrire un’esperienza educativa eccellente con il tuo team all’evento.

Alla fine sono pochissime le persone che sanno esattamente come fare Inbound marketing, come misurarne gli esiti e poi elaborare tattiche in modo agile e produttivo.

Se stai praticando l’attività di Inbound e non vedi i risultati che ti aspettavi, considera di eliminare quella condizione che sta contribuendo a farti ottenere risultati solo parziali. Ciò potrebbe comportare l’aggiunta di nuove risorse al tuo team, oppure potrebbe anche implicare un ripensamento su come stai partecipando personalmente alla campagna. Ogni piano di Inbound ha il potenziale per permetterti di raggiungere i tuoi obiettivi; lavora per rimuovere i limiti e vedrai finalmente cosa può fare l’inbound per la tua azienda.

Se l’articolo ti è piaciuto, lascia un commento oppure iscriviti al nostro portale sulla pagina Registrati  per saperne di più. Puoi anche seguire i nostri aggiornamenti su Supporto Marketing.

Giornalista, Web Editor e Copywriter. Mi appassiona ogni forma di comunicazione, in particolare nel contesto pubblicitario, con speciale interesse per lo studio dei linguaggi dei media digitali e del social web. Sono formatore esperta di Web Content Marketing e strategie di Marketing.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







x
Login