Annunci

Category Archive Tecniche di Vendita

Quello che c'è da sapere sulla vendita

Quello che c’è da sapere sulla vendita

Quello che c’è da sapere sulla vendita. Vuoi diventare un venditore? Sei spaventato? Credi di non potercela fare? Tranquillo. Una buona notizia: E’ l’unica cosa che fai da quando sei nato. Vendere non è un mestiere, e non è neanche una opzione. E’ la più grande opportunità che abbiamo nella vita, per cui è necessario soltanto prenderne consapevolezza. Non dico che sia semplice da raggiungere, questa consapevolezza. Ma impegnarsi per raggiungere questa condizione, può fruttare molto nella vita.

Si perchè, può cambiare completamente la vostra vita. Questo è uno di quei traguardi in cui vincere, non è semplicemente un traguardo. E’ un investimento duraturo. Fa cambiare il proprio modo di vedere.

Quello che c'è da sapere sulla vendita

 

Tags

Perchè vendere e non aspettare l’acquisto.

Perchè vendere e non aspettare l’acquisto. Andare incontro al proprio cliente, è anticipare la vendita. Ma non intendo fare le visite a potenziali clienti oppure inviare offerte speciali in lungo ed in largo. Anticipare il cliente è la forza migliore per vincere in una trattativa. Anticipare le mode, le richieste. Questo significa che bisogna essere sempre aggiornati e protagonisti nel proprio settore. E non essere spettatori e subire il mercato.

Come si può fare? In tanti modi diversi. Partecipare a riunioni di settore. Congressi in cui specialisti e potenziali clienti potrebbero essere nel pubblico. Corso di formazione specifici.

Perchè vendere e non aspettare l'acquisto.

Cosa occorre?

Insomma, bisogna imparare a costruire delle buone campagne pubblicitarie. Per farlo c’è bisogno di mettere insieme diverse competenze e non soltanto il vostro prodotto ed il suo prezzo. C’è bisogno di trovare il canale di comunicazione giusto, la giusta grafica, il giusto messaggio. Il prezzo da solo non fa tanto. Infatti spesso potrete scoprire che vende molto anche chi poi non ha un buon prezzo. Questo perché le proprie capacità di comunicazione sono eccellenti, e le persone percepiscono un affare in quella proposta. Ma poi semmai così non è.

Perchè vendere e non aspettare l’acquisto. Vendere e un’arte, e molti dei venditori classici quelli storici che usavano andare in giro a trovare nuovi clienti fisicamente, oggi sono in grande difficoltà. In tanti casi, sono addirittura scomparsi. Perché? Perché non hanno saputo veicolare le proprie capacità relazionali attraverso i nuovi media. In tanti non erano tecnici e basavano tutto la loro forza sulla empatia, Sul rapporto personale con il cliente. Oggi i nuovi sistemi digitali di comunicazione, non consentono affatto di trasferire questa empatia. O quantomeno è molto raro che avvenga. Per questo aziende in difficoltà non troveranno con questa forza vendita uno sbocco Nel digitale punto spesso hanno dipendenti che hanno competenze maggiori di quelle della vecchia forza vendita nel Digital. Ma non attuano politiche di ricondizionamento delle competenze lavorative trasformando semmai un magazziniere nel nuovo business Manager aziendale. Infatti spesso può capitare che questo magazziniere ha un’importante negozio eBay su cui vende per centinaia di Euro Semmai anche al giorno, i prodotti artigianali costruiti dalla moglie. Insomma i vecchi modi di fare, i vecchi modi di pensare, la reclusione a tutto ciò che è nuovo e novità, è spesso la causa dell’insuccesso nella trasformazione da vecchio processo di business, a nuovo ed al digitale.

Tags

L’offerta in tempo di crisi

L’offerta in tempo di crisi, è un’attività complessa. La prima cosa da dire è che non sempre è consigliabile, anche perchè i periodi di crisi spesso, nascondono opportunità. Mi spiego meglio. Non è conveniente fare offerte a ribasso in un momento di crisi. La crisi non viene solo per voi. Anche la vostra concorrenza subirà la crisi. In questo scenario, tutti giocano al ribasso. La sensazione ricorrente è proteggersi accaparrandosi sempre lo stesso numero di lavori possibili. Nessuno pensa che anche in periodo di crisi, esistono clienti facoltosi. Diminuiscono, sono pochi ma continuano ad esistere. Ed il vostro obiettivo deve essere quello di rivolgervi a loro. Trovare i clienti ricchi. C’ è un problema. Ed anche in questo caso scommetto che state sbagliando ancora. Non è difficile trovare loro. È difficile che loro scelgano voi. Perché? Perché i clienti importanti sceglieranno fornitori importanti. Per questo, se non siete già importanti, lo dovrete diventare. Ed indovinate cosa potrebbe esservi utile? Il M A R K E T I N G.

Pensare in grande, fa diventare grandi. E la concorrenza in questo non c’è. Non tutti hanno le carte in regola per diventare grandi. Solo chi decide di diventarlo con sacrificio e costanza, può diventarlo. Ed ora vi svelerò l’ ingrediente magico: “Il tempo”. Infatti, vi conviene partire per tempo. Solo così riuscirete a vincere. Chi si prepara è vicino alla vittoria.

Tags,

offerta speciale

Creare un’offerta: Come ti scelgo la promozione

Creare un’offerta può sembrare un’operazione banale. Ti scelgo un prodotto, ti applico uno sconto, ed ecco la mia offerta. Sembra facile, ma questa di sicuro è la peggiore offerta che si può creare. Perchè incide tantissimo con i nostri utili aziendali. Diminuendo il prezzo di vendita, diminuiscono gli utili. E non dimentichiamolo: le aziende vivono di utili e non di fatturato. Questa è stata la più grande lezione dell’11 Settembre. Ma del resto qualsiasi persona intelligente lo sapeva, anche senza bisogno di provare crisi in borsa. Soltanto che quando tutti si muovono in un senso, questo diventa “senso unico”. Tantissime aziende hanno chiuso dopo quella data, anche se non coinvolte in quello specifico meccanismo, avevano in realtà esposizioni bancarie consistenti ed impareggiabili. E siccome in crisi è entrato proprio il sistema bancario, automaticamente loro sono annegate nel loro meccanismo di fatturato a tutti i costi. Si, è proprio il caso di dire “a tutti i costi”.

 

Creare un'offerta

 

Del resto questo non è l’unico sistema per mettere in offerta un prodotto. Volete qualche esempio? Bene: E’ possibile fare una promo a valore. Sconto del 10% per fatturati superiori a 100,oo Euro (calcolando opportunamente lo sconto per fatturato). Poi esistono ulteriori modalità: Spedizione gratuita (la più gettonata), Ed ancora: Sconti quantità. Insomma non voglio insegnare nulla a nessuno, ma il mestiere del venditore non è poi così complesso. Come tutte le attività del mondo richiede esperienza. Creare un’offerta non è complicato quindi, ma nasconde insidie e problematiche per nulla secondarie. Se poi lo scenario in cui l’azienda si trova ad operare è quello di crisi economica, le cose si complicano.

Tags,